Calendario
domenica 8 marzo 2009 ore 21:00

Concerto Sinfonico - Ciclo Brahms
Orchestra del Teatro Marrucino
J. Brahms Concerto per violino e orchestra op.77
Sinfonia n°1 op.68
Solista Cristiano Rossi
Direttore Donato Renzetti
La Sinfonia n. 1 in Do minore, Op. 68, è una sinfonia scritta da Johannes Brahms. I primi appunti scritti da Brahms per questo primo lavoro sinfonico risalgono a quattordici anni prima della prima esecuzione del lavoro, cioè al 1862. La prima esecuzione, diretta da Felix Otto Dessoff, fu ascoltata il 4 novembre 1876 a Karlsruhe, in Germania. Un'esecuzione tradizionale dura approssimativamente 45-50 minuti.
LA STORIA:
Due sono i principali fattori responsabili della lunga gestazione dell'opera: il primo è da ricercarsi nella spiccata autocritica del compositore, che lo spingeva a distruggere molti dei suoi lavori giovanili. Il secondo fattore, non meno importante, sta nell'attesa che circondava il lavoro di Brahms: amici e ammiratori attendevano la sinfonia come un proseguio dell'opera di Beethoven, quasi una decima sinfonia del grande compositore tedesco. Di certo questo non favorì il lavoro di Brahms. Il celebre direttore Hans von Bülow, nel 1877, affermò che la prima sinfonia di Brahms poteva vedersi come la decima sinfonia di Beethoven, data l'affinità stilistica tra la sinfonia appena composta e molto del materiale tematico del compositore di Bonn; si è spesso detto, inoltre, che c'è affinità tra il quarto movimento della sinfonia brahmsiana e il quarto movimento della nona sinfonia di Beethoven. Inoltre anche il celbre motto del destino della quinta sinfonia di Beethoven è stato accostato al lavoro di Johannes Brahms. Il compositore si mostrava infastidito da tali paragoni e affermava che se c'erano delle similitudini erano solo omaggi che voleva rendere al grande compositore di Bonn. Curiosamente, il manoscritto del primo movimento non ci è pervenuto.